"QUANDO AVRO' RESO L'ULTIMO RESPIRO, GETTATEMI NEL LAGO E MANTENETE SEGRETA LA MIA MORTE: NON VOGLIO CHE I MIEI SAMURAI SI SCORAGGINO." - TAKEDA SHINGEN, 1573 

Erano le 13.00, il sole batteva sugli elmi dei samurai Takeda che con zelo avanzavano ancora verso il nemico. I soldati inciampavano sui loro stessi compagni d’armi che giacevano a terra, e il loro slancio ne risultava smorzato … di fronte alle palizzate vi era una distesa di morti e feriti come se queste fossero state una diga e gli eroici assalitori un fiume in piena.

STORIA DEI SAMURAI:

CRONACHE DAL PERIODO DEGLI STATI COMBATTENTI

Un avvincente racconto degli eventi politici e militari che segnarono la storia del Giappone nel XVI secolo; un lasso di tempo che rappresenta la parte conclusiva del Sengoku jidai, il periodo degli Stati combattenti, caratterizzato da un forte decentramento politico e da un’elevata bellicosità tra i vari clan che si dividevano le province del Sol Levante. Un’epoca durante la quale decine di famiglie di samurai si affrontarono animate dal grande sogno di unificare il paese sotto il controllo di un unico padrone.
Nella prima parte del libro, l’autore prende in esame le principali istituzioni politiche, la situazione sociale ed economica, il contatto con gli europei e il rapporto con la religione cristiana. Il volume entra poi nel cuore della trattazione raccontando la vita e le gesta dei più famosi daimyō e samurai, la loro etica, le tecniche di combattimento e soprattutto come si faceva guerra nel Giappone feudale. In queste pagine si susseguono i nomi romantici di grandi guerrieri come Imagawa Yoshimoto, Oda Nobunaga, Takeda Shingen e Toyotomi Hideyoshi che – insieme ad altri – si alternarono in sanguinosissime battaglie quali Okehazama, Nagashino, Sekigahara, Tennōji e tante altre. Alla fine solo uno riuscì a portare a termine la missione assegnata dal destino: Tokugawa Ieyasu, di cui seguiremo le gesta dai primi timidi tentativi per imporre il potere fino alla sua divinizzazione.
Già pubblicato con il titolo Il sole e il ciliegio (2011), questa nuova edizione amplia il volume originario descrivendo campagne e battaglie in precedenza solo accennate ed è inoltre arricchita da mappe appositamente realizzate.

Spero davvero di trasmettere la mia passione per la storia a chiunque scelga di leggere questo lavoro; d’altronde, come ho imparato proprio durante la rielaborazione di questa edizione:

«Non esiste la parola fine e chi si ritiene completo, in realtà, ha voltato le spalle alla Via» (Hagakure, 1906).